Home

La comunicatività dell'e-learning

L'enorme potenziale, nonché la pervasività, delle tecnologie dell'Informazione sono divenuti fattori imprescindibili per raggiungere un sicuro successo sia per ciò che riguarda i sistemi di comunicazione e sia per ciò che concerne i sistemi sociali e i sistemi azienda.

Inglobare competenza e conoscenza, utilizzando la "formazione" come mezzo primario, è sicuramente una strategia che aiuta a diffondere e promuovere le risorse necessarie per favorire la produttività, la consapevolezza e la condivisione degli obiettivi da raggiungere.

Uno degli obiettivi per una ottimale strategia di comunicazione, nell'era della comunicazione sulla "rete Internet", è sicuramente quello di creare uno "spazio" dove ogni entità, facente del microcosmo in cui è inserita, oltre a essere formato e informato, è capace di interagire con l'universo che lo circonda.

 

Le piattaforme e-learning (*)

La tecnologia e la metodologia dell'e-learning rappresentano un sicuro vettore tramite le quali creare questi "spazi virtuali". Il mezzo per eccellenza, con cui realizzarli, è rappresentato dalle "piattaforme e-learning", infatti, grazie alla loro multiforme modularità, queste offrono un ampio ventaglio di soluzioni adattabili ad ogni contesto lavorativo e formativo, realizzando così una enorme opportunità di esplorazione offrendo allo stesso tempo di poter sperimentare sulle molteplici opportunità offerte dalle tecnologie della formazione e-learning.  

Personalizzazione dell’ambiente

Tra le molteplici modularità delle piattaforme vi è sicuramente la possibilità di "personalizzazione" relativamente alle esigenze grafiche, strutturali e funzionali. Questa personalizzazione è da vedere suddivisa in diversi livelli:

:  Personalizzazione della grafica: colori, loghi, lingua di erogazione dei servizi e naming;

:  Personalizzazione della struttura: navigazione della piattaforma relativamente agli obiettivi e al target di riferimento;

:  Personalizzazione funzionale: implementazioni di funzionalità studiate per assecondare la diffusione dei contenuti "Didattici e/o Amministrativi"

Tracciabilità delle attività

La tracciabilità delle attività svolte, in termini di risorse fruite, visualizzate o di download, di test svolti e dei risultati ottenuti, rappresenta uno dei punti di forza della piattaforme e-learning. I criteri, con cui una attività, viene tracciata sono stabiliti dall’"amministratore" del sistema. Sono tracciati, oltre alle attività didattiche, i post inseriti nei forum e il tempo di accesso alle risorse. In particolar modo nel caso degli oggetti "Scorm" è possibile tracciare anche il tempo di fruizione delle singole unità facenti parte del progetto didattico. In particolar modo una piattaforma e-learning permette di tracciare le seguenti operazioni:

:  accesso/non accesso;

: tempo totale permanenza;

:  visualizzazione/non visualizzazione dei file pdf, doc, ppt, e altri formati;

:  tempo di permanenza, slide visualizzate, realtivamente agli oggetti scorm (video corsi per fare un esempio)

:  superato/non superato, punteggio ottenuto, tentativi effettuati, dei "test" inseriti all'interno del progetto;

:  numero di interventi fatti, valutazione (se presente), all'interno dei vari "forum" o altre attività interattive.

Nota: Il risultato di questi tracciati vengono organizzati, direttamente dalla piattaforma, in reportistiche erogabili in diversi modi: video, file doc, file Excel o Html.

Il ruolo dell'Amministratore

Importanza vitale per il funzionamento e l'organizzazione di una piattaforma, è il ruolo assunto dall'"amministratore" della piattaforma, al quale viene relegato il compito di controllore massimo su tutte le funzionalità, personalizzazioni e servizi dell’ambiente e-learning. È infatti "lui" che ha il compito di decide come: gestire i ruoli dei vari utenti, gestirei i vari permessi di accesso, iscrivere gli utenti, settare e gestire i corsi on-line (**).

Per meglio chiarire questo aspetto di gestione è importante sottolineare che chi assume il ruolo di "gestore del servizio" si assume l'onere di garantisce la manutenzione tecnica, intesa come:

:  upgrande server;

:  upgrade db;

:  upgrade piattaforma;

:  back up dati.

Inoltre deve anche fornire un servizio di Hepl Desk, nelle modalità stabilite in "sede di accordo" sulla fornitura del servizio. In particolare il gestore del servizio fornisce un servizio:

& di Tutoring di secondo livello per la formazione di una figura di “tutor” addetta all’utilizzo della piattaforma;

& di formazione per la creazione dei “storyboar”, in team con il corpo docente, per la creazione dei corsi.

Accesso

L’accesso ai servizi erogati tramite la piattaforma e-learning può essere "libero" o "mediante login".

Multiprogrammazione delle risorse

Come detto nella introduzione, le piattaforme e-learning sono predisponibili per erogare diverse tipologie di risorse, servizi e attività di formazione. Sono enumerabili tra questi servizi:

& La costruzione di "Corsi" e di "Materiali didattici"

I materiali possono essere del tipo:

:  Corsi SCORM 1.2 e SCORM 2004;

:  Corsi in video, secondo la tecnologia del Rapidi E-Learning;

:  Documenti in formato doc, docx, ppt, pptx, html;

:  Immagini in formato gif, jpeg, e altro;

:  Video in formato avi, flv swf;

:  Audio in formato mp3, waw e altro;

Tutte queste risorse sono fruibili direttamente su monitor e ascoltate con i vari dispositivi di output, stampate e salvate (per ciò che riguarda le risorse doc, ppt, excel, pdf e immagini). Queste risorse sono organizzate in una “reposity” che rimane di proprietà dell’ente scolastico.

Inoltre le piattaforme sono implementabili mediante servizi di community, direttamente implementabile anche a livello discente, mediante la creazione di:

:  Forum di discussione;

:  Chat;

:  Wiki;

:  Messaggistica;

:  Altro.

Altro aspetto, relativo alla multiprogrammazione di un progetto e-learning, riguarda la possibilità di prevedere la presenza di formati che permettono lo svolgimento, on-line, di test interattivi, ripetibili "n" volte o illimitatamente, a secondo delle limitazioni date ai test.

 

 

 

(*) Rimandiamo alla pagina "Tecnologia" per un commento sugli aspetti tecnologici delle piattaforme e-learning.

(**) Questo ruolo può essere mantenuto dal gestore del server o dato in carico all’ente che richiede il servizio, attribuenti l’onere delle scelte da fare. Scaricando di fatto l’ente fornitore del servizio da ogni disfunzione funziona, strutturale e di servizio agli utenti.